Articoli

I cianobatteri, o alghe verde-azzurre, hanno un elevato contenuto di ferro e possono essere usati per produrre fertilizzanti biologici. Foto: Josef Reischig CC BY-SA 3.0 DEED Attribution-ShareAlike 3.0 UnportedJosef Reischig CC BY-SA 3.0 DEED Attribution-ShareAlike 3.0 Unported

Le alghe sono sorprendenti biofertilizzanti per il suolo

,
Secondo uno studio americano, i cianobatteri o "alghe verde-azzurre" possono essere usate per produrre un biofertilizzante adatto ai terreni poveri di ferro, trasformandosi così in una risorsa naturale  preziosa per gli agricoltori
La Scoscesa | Gaiole in Chianti

Gestire bene l’acqua dolce, un’impresa possibile

,
L'esperienza della lighthouse farm La Scoscesa di Gaiole in Chianti dimostra come si possa ridurre e ottimizzare i consumi di acqua in agricoltura. A partire dal modo di considerare il suolo.
Per misurare l'efficacia delle strategie di tutela della biodiversità i ricercatori hanno analizzato la distribuzione dell'habitat degli uccelli forestali in Colombia. Foto: R. Halfpaap CC BY-ND 2.0 DEED Attribution-NoDerivs 2.0 GenericR. Halfpaap CC BY-ND 2.0 DEED Attribution-NoDerivs 2.0 Generic

Tutela della biodiversità, scegliere bene le aree dimezza i costi

,
Lo sostiene uno studio australiano: nella protezione della biodiversità meglio puntare su aree ridotte ma più a rischio. Obiettivo: maggiore convenienza e migliori risultati
Il convegno sulla bioeconomia al Grattacielo Piemonte è in programma mercoledì 3 aprile dalle 9.30 alle 13.Regione Piemonte

Bioeconomia, un’opportunità per il futuro del Piemonte

,
Appuntamento: mercoledì 3 aprile, a Torino (Grattacielo Piemonte). L'incontro ha l'obiettivo di presentare le principali linee di sviluppo e le migliori esperienze nel campo della bioeconomia circolare
Una buona strategia di irrigazione è decisiva a fronte dalla crescita della frequenza di fenomeni estremi che favoriscono alluvioni e siccità. Foto: Global Water Forum CC BY 2.0 DEED Attribution 2.0 GenericFoto: Global Water Forum CC BY 2.0 DEED Attribution 2.0 Generic

Nel nord della Cina l’irrigazione primaverile mitiga gli effetti delle ondate di calore

,
Secondo uno studio cinese la combinazione tra irrigazione primaverile ed estiva "riduce la frequenza e l'intensità degli eventi di calore estremo di 6,5 giorni e 1°C"
Larghe 5 metri e lunghe 2, viste dall'alto le buche appaiono dei “sorrisi della Terra” che intercettano l'acqua piovana invece di farla disperdere lungo i pendii. FOTO: JustdiggitJustdiggit

Rinverdire un deserto? Basta scavare “buche”

,
Una ong olandese sta sviluppando un progetto per rinverdire i paesaggi africani, insieme agli agricoltori locali: scavare centinaia di buche a intervalli regolari per creare bacini d'acqua capaci di raccogliere l'acqua piovana. Già in due anni i risultati sono evidenti
PREPSOIL promuove la nascita di una biblioteca online sulla salute del suolo. Immagine: PREPSOILPREPSOIL

Prepsoil sta creando una biblioteca online sulla salute del suolo

,
Il Knowledge Hub è un'iniziativa del progetto europeo Prepsoil per la costruzione di una biblioteca multilingue online pensata per aggregare le conoscenze sul suolo coinvolgendo la comunità
L'interazione con le radici delle piante impatta sulla salute del suolo. Foto: Philip Halling CC BY-SA 2.0 DEED Attribution-ShareAlike 2.0 GenericPhilip Halling CC BY-SA 2.0 DEED Attribution-ShareAlike 2.0 Generic

Nell’interazione con le radici i segreti della salute del suolo

,
Nel Regno Unito scienziati e agricoltori collaborano per monitorare e valutare le interazioni tra il suolo e le radici, con l'obiettivo di aumentare la produttività e migliorare la salute del terreno
Hassan, Yousef e altri rifugiati, coinvolti nella manutenzione degli alberi piantati nella riserva di Jothur in Giordania. FOTO: Acted, 2023.Acted

La foresta nel deserto nata grazie ai rifugiati siriani

,
Un gruppo di 50 giovani rifugiati siriani coordinati dall'ong francese Acted sta rigenerando 700 ettari di terreno nella Riserva di Jothur. Obiettivo: piantumare 132.000 alberi, strappando terra alla desertificazione e offrire nuove opportunità di reddito ai ragazzi coinvolti
I ricercatori dell’EPA sperimentano il biochar sui terreni della Salt Chuck Mine, è un'ex miniera situata sull'isola Prince of Wales, nel sud-est dell'Alaska. Foto: Jsayre64 CC BY-SA 3.0 DEED Attribution-ShareAlike 3.0 UnportedJsayre64 CC BY-SA 3.0 DEED Attribution-ShareAlike 3.0 Unported

In Alaska si usa il biochar per decontaminare il terreno dal rame

,
I ricercatori vogliono sfruttare la capacità del biochar di assorbire i metalli pesanti. L'Agenzia per l'Ambiente USA al lavoro  sui terreni di un'ex miniera