L'Italia è ai vertici della classifica europea per quanto riguarda la raccolta della frazione organica. FOTO: archivio Consorzio BiorepackBiorepack

Raccolta dell’umido: scatta l’obbligo in tutta Italia. Un favore ad ambiente ed economia

Con due anni di anticipo rispetto al resto della Ue, l’Italia introduce l’obbligo di raccolta differenziata della frazione umida e, al suo interno, anche delle plastiche biodegradabili e compostabili. Un passo essenziale per produrre più compost che restituisce sostanza organica ai terreni e per contrastare così i cambiamenti climatici”
La capitale colombiana Bogotà ospita alcune delle migliori pratiche circolari promosse in America Latina. Foto: Felipe Ortega Grijalba Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)Felipe Ortega Grijalba Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)

Agricoltura, cura del territorio e verde urbano: l’America Latina è la nuova frontiera

,
Dal riciclo della materia alla biedilizia, dal contrasto al consumo di suolo agli orti urbani: così l'America Latina diventa protagonista dell'economia circolare
Il piano di riqualificazione della città di Taranto promosso nel 2015 dal Contratto Istituzionale di Sviluppo è un esempio di contrasto al consumo di suolo e di rilancio della qualità urbana. Foto: Rawpixel CC0 1.0 Universal (CC0 1.0) Public Domain DedicationRawpixel CC0 1.0 Universal (CC0 1.0) Public Domain Dedication

Il futuro delle città circolari dovrà porre al centro la cura del suolo

,
Dalla Smart City alla città verde. Fondazione Symbola e IILA (Organizzazione internazionale italo-latinoamericana) raccolgono in un rapporto le migliori pratiche di sviluppo urbano sostenibile. Filo conduttore: l'economia circolare e il recupero dei terreni degradati
FOTO: Tama66 via Pixabay

Conservare, ricostruire, rigenerare: 10 proposte per valorizzare il “tesoro-foreste”

,
La quantità di CO2 assorbita dagli alberi italiani cresce. Ma i segnali di preoccupazione non mancano. Legambiente, durante il IV Forum sulla Bioeconomia delle foreste, indica le azioni indispensabili da intraprendere. Intanto, la Commissione Ue annuncia un regolamento con norme vincolanti per le imprese che importano legno extra-europeo 
L'inceneritore di Spittelau, a Vienna. L’estensione dello schema ETS agli impianti di smaltimento provocherebbe una riduzione dei rifiuti trattati e delle emissioni di CO2. Foto: Pixabay License. Libera per usi commerciali. Attribuzione non richiestaPixabay License. Libera per usi commerciali. Attribuzione non richiesta

Rifiuti, includerli nel carbon market varrebbe 9 milioni di tonnellate di CO2 in meno

,
L'incenerimento dei rifiuti è tuttora escluso dal sistema dei crediti di emissione UE. La sua inclusione, rivela uno studio, porterebbe a una riduzione della CO2 in atmosfera. Generando fino a 21 mila nuovi posti di lavoro
Il fango rosso è lo scomodo prodotto di scarto della bauxite. Foto: Ra Boe Attribution-ShareAlike 3.0 Unported (CC BY-SA 3.0)Ra Boe Attribution-ShareAlike 3.0 Unported (CC BY-SA 3.0)

Dall’alluminio alla rinascita del suolo. L’Australia scommette sulla bauxite

,
Un gruppo di ricercatori del Queensland vuole mettere a punto una tecnologia per il trattamento biologico dei residui della bauxite. Una strategia circolare per trasformare i prodotti di scarto in terreno fertile.
Roccia di basalto in Islanda. L'uso di questo minerale in polvere si starebbe rilevando efficace nel far crescere la fertilità e la capacità di sequestro del carbonio nel suolo. Foto: Hippopx License to use Creative Commons Zero - CC0Hippopx License to use Creative Commons Zero - CC0

Terreni più fertili e meno emissioni di CO2 grazie alla polvere di roccia

,
Una volta polverizzata, la roccia di basalto può rivelarsi un fattore di sequestro del carbonio nel suolo. Ma anche un ottimo fertilizzante. Negli USA una ricerca valuta le potenzialità di questa soluzione circolare
L'edizione 2021 di Ecomondo si terrà come di consueto a Rimini dal 26 al 29 ottobre.

Le soluzioni per il suolo sano sbarcano a Ecomondo

,
Il 28 ottobre appuntamento per parlare delle condizioni del suolo in Europa e delle soluzioni più efficaci per curarlo.
L’Inventario Nazionale delle Foreste e dei serbatoi forestali di Carbonio (INFC) è un’indagine campionaria periodica finalizzata alla conoscenza della qualità e quantità delle risorse forestali del Paese, fonte di statistiche forestali a livello nazionale e regionale. INFC è uno strumento di monitoraggio che produce conoscenza concreta a supporto della politica forestale e ambientale realizzato dall’Arma dei Carabinieri tramite il Comando Unità Forestali Ambientali e Agroalimentari in collaborazione con partner scientifico il CREA (Consiglio per la ricerca in agricoltura e l’analisi per l’economia agraria) e il contributo dei Corpi Forestali delle Regioni e Province Autonome. FOTO: Carabinieri Forestali 2021.

I boschi italiani crescono. Ma la quantità non è tutto…

,
Dal 2005 al 2015, la superficie boschiva nazionale è aumentata di 587mila ettari. Ma quei dati non dicono tutto: il patrimonio forestale è in larga parte abbandonato e manca una pianificazione pubblica. E nel solo 2021, sono andate in fiamme 1/4 delle nuove foreste

“La rinascita del suolo passa dalla bioeconomia circolare”

,
La gestione circolare del suolo è alla base del contrasto al cambiamento climatico. Dal campo all'industria la bioeconomia diventa protagonista dei processi di rigenerazione.