Articoli

Dal 2015 la revisione dei menu e le politiche di food policy messe ina tto hanno permesso al Comune di Milano di ridurre del 20% le emissioni climalteranti provocate dalla filiera della propria ristorazione scolastica. FOTO: Milano Ristorazione.Milano Ristorazione.

“Così i giusti menu a casa e a scuola aiutano il clima (oltre che la salute)”

,
Andrea Magarini racconta il caso della Food Policy di Milano: in 5 anni emissioni ridotte del 20%, puntando su materie prime vegetali, biologiche e locali. I 17 milioni di pasti cucinati per le mense scolastiche ogni anno sono un potente fattore di cambiamento ambientale e di educazione alimentare.
Il bosco di Montopoli prevede tra gli alberi vengano realizzate passerelle di diverse altezze per rendere l'area anche uno strumento didattico e di divulgazione ambientale. FOTO: Unicoop Firenze.Unicoop Firenze.

3000 alberi al posto di un allevamento intensivo: un nuovo bosco lungo la Fi- Pi-Li

,
Il Progetto Montopoli bonificherà un'area ex industriale di 6 ettari piantando 3000 alberi a ridosso della trafficata arteria stradale. A realizzarlo: Università di Firenze, Legambiente, Re Soil Foundation e Unicoop che lancerà una raccolta fondi tra i propri soci per contribuire ad adottare le nuove piante
Il loro vantaggio è di evitare le infestanti senza uso di erbicidi, permettere il risparmio di acqua, contrastare l'erosione e, essendo biodegradabili, possono essere lasciati nel suolo, dove vengono mineralizzati in CO2, acqua e biomassa. Un aiuto per ridurre il grave problema dei residui plastici in agricoltura. FOTO: Archivio Novamont.Novamont

Agricoltura e chimica verde si alleano per clima e futuro dei contadini

,
Nasce Mater-Agro: una società, partecipata dagli stessi agricoltori, per sostenere l'Agricoltura 4.0. Obiettivo: aiutare gli imprenditori della terra a mantenere buone rese di coltivazione, rigenerare suoli degradati e ottenere prodotti per la transizione ecologica. Ideatori del progetto Coldiretti e Novamont
All’agricoltura, spiegano le organizzazioni USA, “serve un insieme di buone pratiche progettate specificamente per ogni regione, clima, tipo di suolo e sistema di coltivazione”. Foto: Pxhere CC0 Public Domain Free for personal and commercial use No attribution requiredPxhere CC0 Public Domain Free for personal and commercial use No attribution required

Clima: dalla “lobby” del suolo USA sette proposte per un’agricoltura resiliente

,
Le proposte degli esperti USA: utilizzo dei dati, comunicazione efficace, soluzioni specifiche, collaborazione e altro ancora. L'obiettivo? Cambiare l'agricoltura per contrastare il cambiamento climatico di Matteo Cavallito   Ascolta…
Un rapporto UNEP-Chatman House ha rivelato che agricoltura e allevamenti intensivi da soli minacciano l’86% delle specie a rischio di estinzione (24mila su 28mila). FOTO: Foto di Peggy und Marco Lachmann-Anke da PixabayUn rapporto UNEP-Chatman House ha rivelato che agricoltura e allevamenti intensivi da soli minacciano l’86% delle specie a rischio di estinzione (24mila su 28mila). FOTO: Foto di Peggy und Marco Lachmann-Anke da Pixabay

“Il suolo non è infinito. Il sistema agroalimentare deve ripensare se stesso”

,
Damiamo di Simine (coordinatore progetto Soil4Life): "Il tema della salute del suolo diventerà sempre più centrale. Per tutelare clima e sicurezza alimentare bisogna operare in tre direttrici: modificare il sistema di produzione del cibo, ripensare le nostre diete e esigere lo stop al consumo di suolo. A partire dai futuri sindaci"
L’afflusso dei turisti e gli effetti del cambiamento climatico, nota il Guardian, minacciano la tenuta del Lake District, uno dei luoghi più affascinanti del Regno Unito. Foto: Doug Sim Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)Doug Sim Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)

Lake District, turismo e clima minacciano le montagne dei poeti

,
Secondo il Guardian la dispersione incontrollata dei visitatori e il cambiamento climatico contribuiscono all’erosione e alla perdita di biodiversità nel celebre Lake District britannico. E il ripristino è sempre più costoso
L'Africa è il continente in cui l'accaparrameno di terra a fini speculativi cresce di più. E crea maggiori danni a territori e popolazioni locali. FOTO: Friends of the Earth international.Friends of the Earth international.

I padroni della terra che ostacolano la transizione ecologica

,
Il land grabbing che costringe agricoltori e popolazioni locali a lasciare la propria terra agli speculatori cresce anche nell'anno del Covid. Un problema da affrontare con urgenza perché anche da questo dipende la vitoria della sfida contro il cambiamento climatico
I negoziatori talebani a Doha, Qatar, novembre 2020. A sinistra, abito grigio e mascherina bianca, Abdul Ghani Baradar, oggi leader ad interim del governo di Kabul. Foto: Ron Przysucha, U.S. Department of State, Dominio PubblicoRon Przysucha, U.S. Department of State, Dominio Pubblico

CBS: “Così il cambiamento climatico è diventato un alleato dei talebani”

,
Negli ultimi trent’anni, sostiene la CBS, inondazioni e siccità hanno devastato il suolo agricolo in Afghanistan, offrendo ai talebani l’occasione per reclutare i contadini travolti dalla disperazione e dalla mancanza di alternative.
Il movimento ecologista studentesco Fridays For Future coinvolge ormai milioni di giovani in tutto il mondo.

“Basta greenwashing e ascoltiamo la scienza. Contro la crisi climatica non possiamo indugiare”

,
Laura Vallaro (Fridays for Future): alla Cop26, gli Stati trattino la crisi climatica finalmente come un'emergenza. Servono riforme radicali
foreste acqua servizi ecosistemici biodiversità

Senza foreste (e suoli) in salute, niente acqua per città e agricoltura

,
Un nuovo rapporto guidato dalla FAO spiega l'importanza della gestione integrata foresta-acqua: la prima pubblicazione globale che spiega l'importanza di un approccio olistico per la qualità delle risorse idriche e sottolinea i servizi ecosistemici dei sistemi boschivi