Articoli

Il complesso residenziale nel comprensorio sciistico "Alpe Bianca" nel comune di Viù presso la frazione Tornetti è uno dei grandi edifici censiti dal dossier Legambiente. La realizzazione di questo albergo imponente iniziò negli anni '80 a opera di una società ligure. Ma l'opera mastodontica non fu mai compiuta. FOTO: Dossier Legambiente "Abitare la montagna nel post covid" 2022.

Recuperare, non cementificare: sulle montagne italiane incombe il pericolo consumo di suolo

Un nuovo rapporto di Legambiente ha monitorato edifici dismessi e consumo di suolo in 303 località alpine. Il fenomeno delle seconde case torna a crescere. E quasi mai si fanno piani per riqualificare il patrimonio edilizio esistente. E così si continua a costruire su terreni di alto valore ecosistemico. Il primato negativo spetta al Trentino
Le zone umide immagazzinano la maggior quantità di carbonio per unità di superficie, Foto: Kelly Fike/U.S. Fish and Wildlife Service Northeast Region Public Domain Mark 1.0Kelly Fike/U.S. Fish and Wildlife Service Northeast Region Public Domain Mark 1.0

Sequestro di carbonio: quel difficile equilibrio tra clima e biodiversità

, , , , , , , ,
Lo studio dell'EEA: il sequestro del carbonio uno strumento importante per la tutela del clima. Ma alcune pratiche per favorire l'accumulo dell'elemento possono ridurre il capitale naturale
Il Global Symposium on Soils for Nutrition della Fao si terrà in formato virtuale tra il 26 e il 29 luglio 2022. Obiettivo: fotografare e proporre soluzioni per rafforzare la salute del suolo, indispensabile a garantire nutrienti e servizi ecosistemici alla popolazione mondiale. FOTO: ©FAO/Matteo Sala ©FAO/Matteo Sala

A fine luglio un meeting globale sul legame tra suolo sano e alimentazione

,
Dal 26 al 29 luglio saranno centinaia i protagonisti del Global Symposium on Soil for nutrition della FAO. Fino a fine maggio potranno essere proposti abstract da presentare poi durante l'evento. Quattro i filoni principali
I monitoraggi effettuati dalla "Compagnia del suolo" hanno potuto evidenziare quanti e quali sostanze chimiche in più sono presenti nei campi convenzionali rispetto a quelli coltivati secondo il metodo biologico. FOTO: Pixabay.

Sostanze chimiche nel suolo: “Il metodo biologico le riduce di oltre l’80%”

Presentati i risultati della "Compagnia del suolo" che ha prelevato campioni di terreni in 8 regioni d'Italia. I campi coltivati con metodi tradizionali individuate 20 sostanze attive contro le 3 presenti in quelli biologici. Intervista a Maria Grazia Mammuccini (Federbio): investire su conversione biologica, formazione degli agricoltori ed educazione dei cittadini è un aiuto per tutto il Paese
Allarme inquinamento: nel mondo, inoltre, ci sono 10 milioni di siti potenzialmente contaminati. Foto: Department of Engineering, University of Cambridge Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)Department of Engineering, University of Cambridge Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)

La FAO lancia la sua missione contro l’inquinamento del suolo

, ,
L'organizzazione ONU presenta l’International Network on Soil Pollution, un'iniziativa per il contrasto all'inquinamento e il rispristino dei terreni contaminati. La soluzione del problema, spiega l'organizzazione, è alla base degli Obiettivi di sviluppo sostenibile
Nei primi mesi del 2022 la siccità ha colpito duramente molte regioni italiane. FOTO: IstockIstock

Ecco la mappa degli eventi estremi in Italia

In occasione della Giornata della Terra 2022, il CMCC ha presentato la prima classificazione interattiva degli eventi estremi in Italia. Giorno per giorno informazioni, mappe, bollettini, analisi climatiche ad alta risoluzione e testimonianze degli impatti generati
L'Ucraina ospita un quarto del černozëm globale, un suolo iper fertile che garantisce grandi rese. Foto: Jackie Riceman Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)Jackie Riceman Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)

La guerra e il clima minacciano il suolo “magico” dell’Ucraina

Dietro alla proverbiale ricchezza agricola ucraina c'è il černozëm, un terreno estremamente fertile che caratterizza due terzi della superficie arabile del Paese. Ma la guerra e il cambiamento climatico minacciano i campi
Sono ormai passati 40 anni da quando si è iniziato a utilizzare la frazione umida dei rifiuti solidi urbani per produrre compost da destinare a usi agricoli. FOTO: IstockIstock

Compost, un fattore chiave per affrancarsi da filiere esterne

I molti anni di ricerca hanno reso il compost, anche proveniente dai rifiuti solidi urbani, sempre più sicuro ed efficace per riportare sostanza organica nel suolo, liberandosi dalla necessità di ricorrere a fertilizzanti e prodotti chimici. L'attuale congiuntura internazionale dimostra l'importanza di procedere in questa direzione
La premiazione del progetto "Il mondo in una zolla" da parte dell'assessore all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo e dal Direttore di Fondazione Lombardia per l’Ambiente Fabrizio Piccarolo.

La Lombardia premia i “piccoli scienziati… in erba”

"Il mondo in una zolla" dell'impresa sociale Reattiva e di Re Soil Foundation è stato indicato dalla Regione Lombardia tra i 5 migliori progetti di educazione alla sostenibilità ambientale 2021. Il percorso didattico coinvolge 4 classi "pilota" delle scuole elementari. Per aumentare conoscenza e consapevolezza sull'importanza del suolo, attraverso il metodo scientifico sperimentale
Tra i bioprodotti, i teli pacciamanti sono tra quelli i cui vantaggi sono più tangibili: diversamente da quelli prodotti in plastica fossile, a fine coltura si possono incorporare nel terreno con una semplice trinciatura e non hanno costi di lavaggio, rimozione e smaltimento.Novamont

Bioprodotti, una valida alternativa alla chimica fossile in agricoltura

,
Le molte applicazioni derivanti da materie prime di origine vegetale permettono di restituire carbonio organico al suolo e di ridurre la dipendenza da input fossili magari provenienti da molto lontano. La disponibilità potenziale di biomassa da utilizzare per questi scopi, solo in Italia, è di circa 25 milioni di tonnellate annue