Articoli

Nella foto, zolle di torba tagliate per destinarle a orticoltura e giardinaggio. Un'attività che mette in pericolo la sopravvivenza delle preziose torbiere. FOTO: bernswaelz da Pixabaybernswaelz da Pixabay

“Bandiamo l’uso di torba nei nostri giardini”

,
Le torbiere sono fondamentali serbatoi di carbonio. Ma gli sforzi di tutela sono minacciati dall'uso della torba per giardinaggio e orticoltura. Nel 2020 utilizzati nel Regno Unito 2,3 milioni di metri cubi. Dai Wildlife Trusts britannici la proposta di vietare definitivamente questa pratica.
I fondi pensione del Regno Unito investirebbero 300 miliardi di sterline in compagnie legate alla deforestazione. Foto: Maher Najm Public Domain Mark 1.0Maher Najm Public Domain Mark 1.0

Dai fondi pensione britannici 300 miliardi per la deforestazione

,
Secondo Make My Money Matter, il 20% degli investimenti dei fondi pensione del Regno Unito sostiene società legate alla deforestazione. Una scelta che mette a rischio il futuro del Pianeta e la stessa stabilità finanziaria degli operatori
Secondo gli esperti inglesi, la Gran Bretagna dovrebbe piantare il 40% in più di siepi nelle aree agricole ntro il 2050 come barriere contro inondazioni e cambiamenti climatici. FOTO: luigi alesi via Flickr.

Crisi climatica, il rimedio si nasconde tra le siepi

,
Essenziali per trattenere l'acqua e difendere la biodiversità, utili contro l'inquinamento da prodotti chimici. Un'analisi del Comitato indipendente sui cambiamenti climatici sottolinea l'impatto positivo dell'installazione delle siepi. Il consiglio: aumentarle del 40% entro il 2050
L’analisi del suolo basata sull’intelligenza artificiale consente un uso più efficiente e sostenibile dei fertilizzanti. Foto: pxhere CC0 Public Domain Free for personal and commercial use No attribution requiredpxhere CC0 Public Domain Free for personal and commercial use No attribution required

Eccesso di fertilizzanti? Ci pensa l’intelligenza artificiale

, ,
Lo studio dell'Imperial College: l’applicazione dell’intelligenza artificiale consente di prevedere l’andamento dei livelli di azoto nel terreno evitando l'uso eccessivo dei fertilizzanti e i relativi danni ambientali
I pesticidi proibiti sono stati esportati in 20 Paesi. Foto: Hamish John Appleby (IWMI) Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)Hamish John Appleby (IWMI) Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)

Il Regno Unito esporta sette pesticidi proibiti in patria

,
La denuncia di Greenpeace: le autorità britanniche vietano i pesticidi pericolosi per la salute. Ma la legge consente alle imprese di venderli oltre confine. Nel mirino diserbanti, fungicidi e insetticidi. Tra questi anche un neonicotinoide responsabile della moria di api
La riunione del Forum Globale per l'Alimentazione e l'Agricoltura (GFFA) 2022. FOTO: Janine Schmitz - photothek.deJanine Schmitz - photothek.de

68 Paesi firmano un accordo per la gestione sostenibile dei suoli

,
I ministri dell'Agricoltura riuniti a Berlino hanno sottoscritto un documento che chiede una protezione per i suoli e la loro biodiversità garantendo accesso equo ai terreni agricoli e investendo adeguate risorse per la ricerca.
Lo scorso anno, sostiene il Guardian, i prestiti concessi dalle banche del Regno Unito alle imprese coinvolte nella deforestazione ammontano a 900 milioni di sterline. Foto: Dikshajhingan Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)Dikshajhingan Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)

Banche britanniche nel mirino per i finanziamenti alla deforestazione

,
Guardian: le banche finanziano la deforestazione globale. E la nuova legge ambientale in discussione non sembra poter risolvere il problema.
L’inceneritore di Marchwood, nei pressi di Southampton, Regno Unito. Entro il 2035, dicono le stime, l’intensità di carbonio derivante dalla termovalorizzazione supererà quella associata alle discariche. Una ragione in più per promuovere il riciclo dei materiali. Foto: Peter Facey Attribution-ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-SA 2.0)Peter Facey Attribution-ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-SA 2.0)

“L’energia dai rifiuti? La più inquinante dopo il carbone”

,
Allarme UK: oltre un decimo dei rifiuti destinati al riciclo finisce negli inceneritori. Un’inchiesta di Channel 4 svela i rischi per il clima
Il Parco nazionale di Dartmoor, nell'Inghilterra sud-occidentale, è lo scenario dello studio condotto dall'Università di Plymouth sui benefici della riforestazione. Foto: pxhere CC0 Public Domain Free for personal and commercial use No attribution requiredFoto: pxhere CC0 Public Domain Free for personal and commercial use No attribution required

Inondazioni, per combatterle il Regno Unito sceglie la via della riforestazione

,
La ricerca universitaria: la riforestazione è efficace per contrastare inondazioni e dissesto. Per un grande risultato bastano 15 anni