Articoli

Allarme inquinamento: nel mondo, inoltre, ci sono 10 milioni di siti potenzialmente contaminati. Foto: Department of Engineering, University of Cambridge Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)Department of Engineering, University of Cambridge Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)

La FAO lancia la sua missione contro l’inquinamento del suolo

L'organizzazione ONU presenta l’International Network on Soil Pollution, un'iniziativa per il contrasto all'inquinamento e il rispristino dei terreni contaminati. La soluzione del problema, spiega l'organizzazione, è alla base degli Obiettivi di sviluppo sostenibile
La UE vuole adeguare la normativa sul trasporto dei rifiuti recuperabili alle esigenze di promozione dell’economia circolare. Foto: Pxhere CC0 Public Domain Free for personal and commercial use No attribution requiredPxhere CC0 Public Domain Free for personal and commercial use No attribution required

L’EEA: “urgente favorire un mercato Ue dei materiali riciclabili”

La crescita del commercio di rifiuti recuperabili non pericolosi all'interno del mercato europeo rappresenta un'opportunità per l'economia circolare, sostiene l'Agenzia UE per l'ambiente. Il settore vale già 12 miliardi ma può crescere ancora nuove opportunità
Il prototipo per il recupero, la depurazione e il riuso delle acque reflue sviluppato da Hera e dall'università di Bologna rientra nell’ambito del progetto Value CE-IN, finanziato dalla Regione Emilia-Romagna e dal Fondo Sviluppo e Coesione. FOTO: Università di Bologna

I terreni agricoli? Si fertilizzano con le acque reflue depurate

Hera, Università di Bologna e Irritec hanno sviluppato un prototipo per depurare e riutilizzare le acque reflue. Diversi i benefici prodotti: meno concimi chimici, maggiore disponibilità idrica, apporto di nutrienti e qualità della filiera depurativa
il compost ottenuto dagli scarti di torrefazione offre ottimi risultati in alcuni suoli, aumentandone la fertilità fisica, chimica e biologica. FOTO: Pixabay

Non chiamiamoli scarti: il caffè in soccorso della fertilità dei suoli

Solo in Italia ogni anno vengono sottoposte a torrefazione 600mila tonnellate di chicchi di caffè. Recuperare gli scarti può trasformarsi in un'ottima soluzione per restituire sostanza organica ai suoli producendo biochar e compost di Stefania…
La risoluzione approvata il 2 marzo a Nairobi si pone l’obiettivo di ridurre drasticamente l’inquinamento da plastica nel mondo. Foto: UNEP Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-NC-SA 2.0)UNEP Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-NC-SA 2.0)

Svolta ONU sulla plastica: sì all’accordo vincolante entro il 2024

, , , , , , , ,
Un comitato ad hoc lavorerà per la regolamentazione globale della produzione di plastica. Alla fine del 2024 i Paesi dovranno impegnarsi a implementare nuove soluzioni di produzione e progettazione di tipo circolare
La presenza di prodotti chimici pericolosi nella carne di manzo evidenzia all’origine una contaminazione del suolo. Foto: Lance Cheung, U.S. Department of Agriculture Public Domain Mark 1.0Lance Cheung, U.S. Department of Agriculture Public Domain Mark 1.0

Guardian: allarme dagli USA sui prodotti chimici nella carne e nel suolo

Un caso di contaminazione nel Michigan fa suonare l'allarme sui pericoli di questi prodotti chimici capaci di insinuarsi nel terreno entrando nel ciclo della filiera alimentare. La linea morbida delle autorità USA non convince, rileva il quotidiano britannico
L’aumento della resistenza agli antibiotici sarebbe legata a fonti di contaminazione diffuse, come aree ad agricoltura intensiva, distretti industriali e attività umane distribuite sul territorio.

Suolo e abuso di antibiotici, smettiamo prima che sia tardi

L'antibiotico-resistenza è fortemente legata anche al loro abuso in ambito zootecnico. Il problema potrebbe diventare presto più pericoloso del cancro. La soluzione passa dalla riduzione al minimo del loro utilizzo, dall'aumento di controlli e dallo sfruttamento del compost prodotto negli impianti di digestione anaerobica 
Un'innovazione circolare per l'Africa: il riutilizzo degli scarti del cocco riduce l’impiego del legname e la spinta alla deforestazione. Foto: Freetown sl Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)Foto: Freetown sl Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)

La storia di Alhaji, lo startupper che frena la deforestazione con gli scarti del cocco

Una soluzione circolare contro la deforestazione in Africa Occidentale. Alhaji Siraj Bah, giovanissimo innovatore di Freetown, in Sierra Leone, scommette sui residui del cocco per offrire un’alternativa ai prodotti derivati dal legno
I funghi sono in grado di assorbire e scomporre molte sostanze tossiche ripristinando così la salute del terreno. Foto: Raffael Herrmann cc0.photo public domainRaffael Herrmann cc0.photo public domain

Il suolo contaminato rinasce grazie ai funghi mangia-petrolio

,
I ricercatori USA sfruttano la capacità dei funghi di assorbire e scomporre i contaminanti del terreno. Una strategia per ripristinare il suolo riducendo il peso dei rifiuti
L'Italia è ai vertici della classifica europea per quanto riguarda la raccolta della frazione organica. FOTO: archivio Consorzio BiorepackBiorepack

Raccolta dell’umido: scatta l’obbligo in tutta Italia. Un favore ad ambiente ed economia

, ,
Con due anni di anticipo rispetto al resto della Ue, l’Italia introduce l’obbligo di raccolta differenziata della frazione umida e, al suo interno, anche delle plastiche biodegradabili e compostabili. Un passo essenziale per produrre più compost che restituisce sostanza organica ai terreni e per contrastare così i cambiamenti climatici”