Articoli

Lo SLAC National Accelerator Laboratory del Dipartimento dell'Energia degli Stati Uniti ha ospitato la ricerca sui virus del suolo. Foto: Jvimal Attribution 3.0 Unported (CC BY 3.0)Jvimal Attribution 3.0 Unported (CC BY 3.0)

La misteriosa proteina virale che contribuisce alla vita del suolo

,
La chitosanasi, una proteina prodotta da un virus, “potrebbe agire come una zappa per il suolo, preparandolo ad ospitare ortaggi, alberi, fiori e tutte le altre forme di vita”. Dallo studio americano nuove prospettive di conoscenza per i processi del terreno
Applicando la tecnica su larga scala, sostengono i ricercatori, sarebeb possibile affrontare il problema dell'inquinamento globale del suolo. Foto: Marco Verch https://www.flickr.com/photos/30478819@N08/51093188777 Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0) https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/Marco Verch https://www.flickr.com/photos/30478819@N08/51093188777 Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0) https://creativecommons.org/licenses/by/2.0/

I ricercatori australiani imitano le piante per bonificare il suolo

,
Attraverso gli evaporatori a energia solare si può ridurre sensibilmente la presenza di metalli pesanti nel suolo. Una soluzione, sviluppata dalla University of South Australia, che potrebbe trovare applicazione in altri contesti e per altre sostanze
Oltre il 90% della deforestazione registrata nelle aree tropicali è causata dall’agricoltura. Foto: Kate Evans/CIFOR Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)Foto: Kate Evans/CIFOR Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)

Speculazione e suoli abbandonati, così l’agricoltura ispira la “deforestazione inutile”

,
Lo studio internazionale: nelle regioni tropicali l’agricoltura causa da sola fino al 99% della deforestazione. Ma almeno un terzo dei territori disboscati non contribuisce in alcun modo alla produzione alimentare
Nel mondo la coltura della soia favorisce ogni anno la deforestazione di 4.800 km2 di territorio. Foto: Hippopx dominio pubblico CC0 1.0 Universal (CC0 1.0)Hippopx dominio pubblico CC0 1.0 Universal (CC0 1.0)

Deforestazione: senza la politica, gli impegni delle imprese sulla soia non bastano

,
Il risultato di una ricerca internazionale: in dieci anni la moratoria sulla soia brasiliana proveniente dai terreni disboscati ha salvato appena 2.300 km2 di foresta. “Supply chain governance should not be a substitute for state-led forest policies”, spiegano gli studiosi
La biodiversità garantita dagli ecosistemi terrestri ha permesso di assorbire quasi un quarto delle emissioni climalteranti di origine antropica. FOTO: Alenka Skvarc on UnsplashAlenka Skvarc on Unsplash

COP27, come la biodiversità può aiutare il clima. E viceversa

Un report del WWF quantifica il contributo della natura alla decarbonizzazione: in 10 anni ha assorbito il 54% delle emissioni di CO2 di origine umana. Il 31% grazie agli ecosistemi terrestri (piante, suolo, animali) e il 23% dagli oceani
La COP27 di Sharm El Sheik è la prima conferenza sul clima ad ospitare un padiglione espressamente dedicato al tema suolo e sistemi agroalimentari. FOTO: UNFCCCUNFCCC

“I leader alla COP27 avviino il ripristino degli ecosistemi terrestri”

,
La richiesta è stata avanzata durante i lavori della COP27 di Sharm el Sheik da una coalizione internazionale di 110 membri, tra enti di ricerca, ONG e associazioni di agricoltori. "Suolo sano è uguale a cibo sano, persone sane, pianeta sano"
Nel XXI secolo la deforestazione ha cancellato quasi 10 milioni di ettari di selva vergine in Indonesia. Foto: Peter Prokosch Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-NC-SA 2.0)Peter Prokosch Attribution-NonCommercial-ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-NC-SA 2.0)

Biomassa al posto del carbone: in Indonesia fa crescere la deforestazione

,
Secondo il think tank ambientalista Trend Asia l’aumento della deforestazione comporterebbe fino a 489 milioni di tonnellate di emissioni aggiuntive. Un dato che rende insignificante il risparmio di CO2 previsto con la parziale sostituzione del carbone con la biomassa
Inviando l'elettricità dai pannelli solari a una serie di elettrodi interrati è possibile stimolare la reazione dei batteri del terreno. Foto: Antalexion Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)Antalexion Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)

Immagazzinare l’energia nel suolo? Sì, grazie ai microbi

,
L’ipotesi dei ricercatori britannici: sfruttando l’azione dei microorganismi è possibile stoccare l’energia nel terreno. Una soluzione che consentirebbe di ridurre l’impatto globale delle batterie tradizionali. Ma per l’applicazione su larga scala servirà ancora tempo
Le caratteristiche climatiche rendono le torniere tropicali inadatte alla meteorizzazione arricchita. Foto: Anna Finke/CIFOR Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)Foto: Anna Finke/CIFOR Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)

La meteorizzazione arricchita è una minaccia per le torbiere tropicali

,
La scoperta di uno studio tedesco: la meteorizzazione forzata, usata per favorire la cattura della CO2 atmosferica sul suolo, ha effetti controproducenti se applicata sulle torbiere nelle zone più calde. Dove il sequestro di carbonio è controbilanciato dalla crescita delle emissioni
Un impianto di fitoestrazione con pioppo e senape indiana per la bonifica di un suolo contaminato da cadmio biodisponibile. FOTO: Massimo Fagnano.Massimo Fagnano

Dai suoli contaminati e degradati la base per una strategia win win

,
Non adatti alla produzione alimentare, ma perfetti per produrre biomasse a scopo energetico: così i suoli marginali possono diventare uno strumento per ridurre l'importazione di materie prime, il consumo di fonti fossili e garantire numerosi servizi ecosistemici