Articoli

Un’indagine della FAO in Lesotho ha rilevato la presenza dell’erosione nel 30% delle aree umide analizzate. Foto: Paramente Phamotse Attribution-ShareAlike 3.0 Unported (CC BY-SA 3.0)Paramente Phamotse Attribution-ShareAlike 3.0 Unported (CC BY-SA 3.0)

Il degrado del suolo minaccia le zone umide del Lesotho

,
Circa un terzo delle zone umide del Lesotho evidenzia un degrado del suolo. Da uno studio promosso dalla FAO le prime informazioni utili per avviare le operazioni di ripristino
Il suolo è responsabile della produzione del 95% del nostro cibo. Foto: James Almond Attribution-ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-SA 2.0)James Almond Attribution-ShareAlike 2.0 Generic (CC BY-SA 2.0)

FAO: la tutela del suolo è la prima risposta alla crisi alimentare

,
Si conclude il Simposio Globale FAO 2022: il suolo è responsabile della produzione del 95% del nostro cibo. Ma la sua gestione è spesso insostenibile. Senza un cambio di rotta, nel 2030 l’8% della popolazione mondiale potrebbe ancora a soffrire la fame
Il simposio FAO sul rapporto tra suolo e nutrizione si terrà tra il 26 e il 29 luglio 2022. ©FAO/Matteo Sala©FAO/Matteo Sala

Suolo & nutrizione, a fine luglio il Simposio FAO

,
Dal 26 al 29 luglio prossimo, la FAO organizza il Global Symposium on Soils for Nutrition. Centinaia di scienziati del suolo, rappresentanti di ONG, istituzioni internazionali e comunità locali si rifletterà sulle strategie più efficaci per garantire la fertilità dei terreni agricoli e il contrasto all'uso improprio dei fertilizzanti. Dalla salute dei suoli dipende la possibilità di garantire la sicurezza alimentare globale
Secondo la FAO il settore agroalimentare deve contribuire a contrastare il cambiamento climatico adottando alcune strategie chiave di carbon neutrality. Foto: UGA CAES/Extension Attribution-NonCommercial 2.0 Generic (CC BY-NC 2.0)UGA CAES/Extension Attribution-NonCommercial 2.0 Generic (CC BY-NC 2.0)

FAO, agricoltura decisiva per aiutare il clima: ecco le cinque azioni da attuare subito

,
Il settore agroalimentare, sostiene la FAO, è contemporaneamente vittima e causa del cambiamento climatico. La soluzione al problema passa dall’applicazione di alcune strategie chiave orientate alla carbon neutrality e sostenute dai governi
La mappa sui Black soils presentata durante la 10a sessione plenaria della Global Soil Partnership. ©FAO

Terre nere, una mappa globale certifica i “panieri alimentari” del mondo

,
Il nuovo strumento è stato presentato durante la 10a sessione plenaria della Global Soil Partnership. Servirà per avere indicazioni e parametri precisi per comprendere meglio i black soils. Da essi infatti dipende gran parte della produzione agricola mondiale 
Riuscire a ripristinare la salute di 350 milioni di ettari di suoli degradati entro il 2030 potrebbe generare servizi ecosistemici del valore di 9 trilioni di dollari. Verrebbero poi rimosse tra 13 e 26 gigatonnellate di gas serra dall'atmosfera FOTO: ©FAO/Giulio Napolitano©FAO/Giulio Napolitano

Suoli e agrifood: 5 strategie per farli tornare a essere alleati

,
Ridurre l'impatto ambientale dei sistemi agroalimentari è quanto mai urgente per contrastare il degrado dei suoli. La FAO ha indicato alcune linee guida su cui intervenire nei prossimi 10 anni. Dalla bioeconomia, ai diritti sociali fino alla lotta contro la contaminazione da plastiche.
Il tema della salute del suolo al centro del concorso fotografico #Soils4Nutrition, lanciato dalla FAO in occasione dell’omonimo simposio in programma a luglio. Foto: CC0 Public Domain Free for personal and commercial use No attribution requiredCC0 Public Domain Free for personal and commercial use No attribution required

Un concorso per premiare le migliori foto dedicate ai problemi del suolo

,
Il valore del suolo al centro dell'ultimo concorso fotografico lanciato dalla FAO. Dalle conseguenze della guerra al problema dei micronutrienti, la sicurezza alimentare è sempre più sotto ai riflettori
Luca Montanarella è alla guida dei progetti sul suolo del JCR (Centro Comune di Ricerca) della Commissione europea. Per sei anni, ha presieduto poi il Comitato tecnico intergovernativo sui suoli (ITPS) nell'ambito della Global Soil Partnership. FOTO: SOil4Life

“Senza un approccio olistico non possiamo vincere la sfida del suolo”

,
A colloquio con Luca Montanarella (Global Soil Partnership): "Le diverse comunità accademiche ancora oggi ragionano per compartimenti stagni. Non possiamo più permetterci di agire settorialmente". La sua proposta: "Creare una forte partnership nazionale che riunisca e faccia dialogare costantemente tutti gli esperti in vario modo impegnati sul tema suolo"
Nel XXI secolo il 90% del disboscamento ha colpito le foreste tropicali che dal 2000 al 2018 hanno perso 157 milioni di ettari. Foto: Kate Evans/CIFOR Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)Foto: Kate Evans/CIFOR Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)

Il disboscamento rallenta ma le foreste globali sono ancora in pericolo

,
I risultati dell’ultima indagine FAO: agricoltura e allevamento alimentano la distruzione delle foreste. Sudamerica e in Africa epicentro del fenomeno. La tutela della aree forestali farebbe risparmiare ogni anno 3,6 miliardi di tonnellate di CO2
Il Global Symposium on Soils for Nutrition della Fao si terrà in formato virtuale tra il 26 e il 29 luglio 2022. Obiettivo: fotografare e proporre soluzioni per rafforzare la salute del suolo, indispensabile a garantire nutrienti e servizi ecosistemici alla popolazione mondiale. FOTO: ©FAO/Matteo Sala ©FAO/Matteo Sala

A fine luglio un meeting globale sul legame tra suolo sano e alimentazione

,
Dal 26 al 29 luglio saranno centinaia i protagonisti del Global Symposium on Soil for nutrition della FAO. Fino a fine maggio potranno essere proposti abstract da presentare poi durante l'evento. Quattro i filoni principali