Articoli

Il concorso Ground:breaker è bandito da CIPRA (Commissione internazionale per la protezione delle Alpi)

Un premio per i progetti di decementificazione nelle Alpi

,
A bandirlo è la CIPRA (Commissione internazionale per la protezione delle Alpi). Una giuria premierà i tre migliori esempi di deimpermeabilizzazione e miglioramento del suolo nelle aree urbane e periurbane nei Paesi alpini. Termine candidature: novembre 2024
Le attività del Nature Positive Network si concentreranno inizialmente nel Distretto del Po, un'area nella quale si generano il 40% del Pil nazionale, il 55% della produzione idroelettrica e il 35% della produzione agricola italiana. FOTO: Lubos Houska da PixabayLubos Houska da Pixabay

Ripristino degli ecosistemi, nasce il Nature Positive Network

,
L'iniziativa è della Fondazione Sviluppo sostenibile e l'Autorità di Bacino del Po. Obiettivo: costuire una rete di imprese impegnate in azioni a favore della natura e invertire il degrado degli ecosistemi terrestri
Il progetto Echo, della durata di 4 anni, è coordinato dalla Libera Università di Bolzano-Bozen e vede tra i suoi partner Re Soil Foundation.

Progetto ECHO, aperte le candidature per gli “Ambasciatori del suolo”

,
Nell'ambito del progetto europeo di citizen science, gli ambasciatori dovranno coinvolgere i cittadini per effettuare campionamenti di suolo in tutta Europa. Obiettivo: avere una mappa dettagliata e aggiornata della salute dei diversi tipi di terreni continentali.
Il VI Rapporto sull'economia circolare di ENEA e CEN conferma l'Italia come leader tra i 5 principali Paesi Ue. FOTO: Istock.Istock

Economia circolare, Italia guida ancora la classifica Ue

,
I dati del VI rapporto sull'economia circolare, realizzato da ENEA e CEN: Italia ai vertici per tasso di riciclo di rifiuti e per produttività delle risorse. Ma negli ultimi 5 anni il trend di circolarità si assottiglia
Sono ormai passati 40 anni da quando si è iniziato a utilizzare la frazione umida dei rifiuti solidi urbani per produrre compost da destinare a usi agricoli. FOTO: IstockIstock

Rifiuti organici, diminuisce quantità e qualità della raccolta

Analisi del Centro Studi CIC: in Italia nel 2022 raccolte 7,25 milioni di tonnellate di rifiuti organici. Meno dell'anno precedente. Ed è allarme per la qualità della raccolta e l’uso dei fondi pubblici
Nel 2022, solo l'8% della superficie coltivata in Europa era gestita con soluzioni 4.0. FOTO: Matteo Berlenga.Matteo Berlenga

Attractiss, la task force europea per l’innovazione dell’agroforestale

Nasce la prima piattaforma di networking per stimolare l'innovazione, connettere i player del settore e accelerare la transizione green dell’Europa
Le bioplastiche compostabili sono un aiuto tangibile per l’aumento di qualità e quantità del compost prodotto. FOTO: Consorzio BiorepackConsorzio Biorepack

Bioplastiche compostabili e agricoltura, incontro a Roma

,
Il 23 aprile al Ministero dell'Agricoltura la fondazione UniVerde organizza un convegno dedicato al ruolo delle bioplastiche compostabili per aumentare quantità e qualità del compost prodotto. Diretta streaming su Radio Radicale dalle 10.30
Re Soil invita a presentare candidature per un posto da soil health specialist.

La Fondazione Re Soil cerca un Soil health specialist

Re Soil Foundation invita a presentare candidature per un posto di Soil Health Specialist. Ecco tutti i dettagli del profilo richiesto   Elaborare testi di tipo tecnico e divulgativo, effettuare attività di studio di letteratura sul…
Il convegno sulla bioeconomia al Grattacielo Piemonte è in programma mercoledì 3 aprile dalle 9.30 alle 13.Regione Piemonte

Bioeconomia, un’opportunità per il futuro del Piemonte

,
Appuntamento: mercoledì 3 aprile, a Torino (Grattacielo Piemonte). L'incontro ha l'obiettivo di presentare le principali linee di sviluppo e le migliori esperienze nel campo della bioeconomia circolare
Larghe 5 metri e lunghe 2, viste dall'alto le buche appaiono dei “sorrisi della Terra” che intercettano l'acqua piovana invece di farla disperdere lungo i pendii. FOTO: JustdiggitJustdiggit

Rinverdire un deserto? Basta scavare “buche”

,
Una ong olandese sta sviluppando un progetto per rinverdire i paesaggi africani, insieme agli agricoltori locali: scavare centinaia di buche a intervalli regolari per creare bacini d'acqua capaci di raccogliere l'acqua piovana. Già in due anni i risultati sono evidenti