Articoli

In Val Venosta (Alto Adige) le analisi dell'università di Vienna hanno rintracciato pesticidi anche in zone lontane dlale colture delle mele. Agricoltura intensiva sotto accusa. FOTO: Roberto Ferrari via Flickr CC BY-SA 2.0 DeedRoberto Ferrari

Dalle mele alle vette: in Val Venosta pesticidi anche a 2.300 metri

,
L'università di Vienna ha indagato l'effetto della melicoltura sul territorio circostante: individuati 27 pesticidi diversi, inclusi alcuni fuorilegge. Le sostanze sono state rintracciate anche dove non ci sono coltivazioni. Un danno per l'ecosistema alpino e per gli impollinatori
I nanopesticidi sono stati sviluppati per garantire una distribuzione efficiente e un minore impatto ambientale rispetto ai prodotti tradizionali. Foto: Aqua Mechanical CC BY 2.0 DEED Attribution 2.0 GenericAqua Mechanical CC BY 2.0 DEED Attribution 2.0 Generic

I ricercatori olandesi: “Sui nanopesticidi occorrono ulteriori indagini”

,
Secondo quattro scienziati dell'Università di Leida, le attuali valutazioni sui nanopesticidi non tengono conto di alcuni aspetti problematici legati al loro impiego
CC BY-NC-ND 2.0 DEED Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 GenericFWC Fish and Wildlife Research Institute CC BY-NC-ND 2.0 DEED Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic

E se le erbe infestanti stessero vincendo la guerra contro il glifosato?

,
È l’ipotesi di uno studio americano: nei suoli trattati con il glifosato le piante destinate all’eradicazione si stanno nuovamente diffondendo. Un fenomeno che smorza gli entusiasmi che hanno accompagnato in parte la parabola del contestato erbicida
Le nanoparticelle consentono di applicare i pesticidi direttamente dove servono riducendone il quantitativo impiegato. Foto: Pxhere CC0 Public Domain Free for personal and commercial use No attribution requiredFoto: Pxhere CC0 Public Domain Free for personal and commercial use No attribution required

Le nanoparticelle sono un’arma sostenibile contro i parassiti del suolo

,
L’impiego delle nanoparticelle di origine vegetale, spiega una ricerca USA, permette di ridurre l’ammontare dei pesticidi usati e le probabilità di contaminazione del terreno
Il polline di diverse specie di api presenterebbe tracce di pesticidi. Foto: Pxhere CC0 Public Domain Free for personal and commercial use No attribution requiredPxhere CC0 Public Domain Free for personal and commercial use No attribution required

SOS api: i pesticidi persistono nel polline

,
Uno studio irlandese evidenzia come il polline di diverse specie di api conservi tracce di sostanze tossiche a partire dai neonicotinoidi. La preoccupazione dei ricercatori
Presenti in diversi prodotti, tra cui la schiuma degli estintori, prodotti inquinanti a base di fluoro, le cosiddette PFAS o sostanze perfluoroalchiliche e polifluoroalchiliche, sono particolarmente difficili da smaltire. Foto: Brett Clashman, U.S. Air Force Public domainBrett Clashman, U.S. Air Force Public domain

La macinazione a sfere ripulisce il terreno dal fluoro persistente

,
In Nuova Zelanda si sperimenta una soluzione contro l’inquinamento da sostanze a base di fluoro. La tecnica ha consentito di degradare le sostanze alchiliche perfluorurate e polifluorurate (PFAS) a livello molecolare con un’efficacia del 99,9%
L'impiego eccessivo dei pesticidi in agricoltura rappresenta un problema per la salute umana. Foto: Zeynel Cebeci Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)Foto: Zeynel Cebeci Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)

I pesticidi? Non sfuggono ai nanosensori. Dalla Svezia una soluzione a basso costo

,
Nanosensori economici possono rilevare i pesticidi nel succo d'arancia, spiegano i ricercatori del Karolinska Institutet di Stoccolma. La sperimentazione promuove l’efficacia e la facilità di produzione
Le sostanze perfluoroalchiliche si trovano tipicamente nei pesticidi fluorurati che contengono uno o più atomi di fluoro nella loro struttura molecolare e sono considerati particolarmente efficaci nel contrasto ai parassiti delle piante. Foto: Department of Environment, Great Lakes, and Energy (Michigan) Attribution-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-ND 2.0)Department of Environment, Great Lakes, and Energy (Michigan) Attribution-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-ND 2.0)

USA: dati preoccupanti sulla contaminazione da PFAS nel terreno

,
Nel New Hampshire la presenza di sostanze a base di fluoro è stata rilevata in tutti i campioni di suolo prelevati dai ricercatori. Questi prodotti, contenuti nei pesticidi, sono tipicamente difficili da smaltire
Da anni il numero di insetti è in costante, preoccupante diminuzione. FOTO: Pixabay

Insetti in declino? “Colpa di consumo di suolo e inquinamento”

,
Uno studio svizzero-tedesco ha indagato i principali fattori alla base della costante diminuzione degli insetti e della loro biodiversità. Preoccupano anche le specie invasive e l'agricoltura intensiva. Il 40% di tutte le specie sarà a rischio estinzione nei prossimi decenni
Secondo l'EEA, l'uso di pesticidi nei terreni agricoli europei è ancora troppo alto. A rischio gli obiettivi 2030. FOTO: emersonbegnini from Pixabay

Pesticidi chimici, senza azioni incisive a rischio il target Ue 2030

,
Ad affermarlo è un'analisi dell'Agenzia Europea dell'Ambiente. In alcuni Stati gli sforzi fatti sono tangibili. Ma in generale l'obiettivo di dimezzare l'uso di pesticidi entro fine decennio è lontano. Dal 2011 vendite stabili a 350mila tonnellate/anno. L'83% dei suoli agricoli contiene residui. Urgente diffondere buone pratiche per cambiare rotta