Articoli

Nel 2021 la deforestazione ha interessato 5.800 ettari di suolo nella provincia più orientale dell’Indonesia, al confine con la Papua Nuova Guinea. Foto: Frans Huby Attribution 3.0 Unported (CC BY 3.0)Frans Huby Attribution 3.0 Unported (CC BY 3.0)

Indonesia: “Carta e olio di palma dietro alla deforestazione di Papua”

, , , , ,
La denuncia della Ong Pusaka: nella provincia di Papua la deforestazione ha distrutto quasi 6 mila ettari nel 2021. Sotto accusa la sussidiaria della azienda coreana (che smentisce) e due operatori locali del settore dell’olio di palma
Secondo l’emittente tedesca DW le due Coree potrebbero avviare uno sforzo congiunto nella lotta alla deforestazione. Foto: Jensowagner Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)Jensowagner Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)

La lotta alla deforestazione riavvicina le due Coree?

Seul invita Pyongyang a collaborare nella lotta alla deforestazione, un problema particolarmente grave a nord del 38º parallelo. Alla vigilia del vertice ambientale di maggio, spiega l'emittente tedesca Deutsche Welle, qualcosa si muove 
La riunione del Forum Globale per l'Alimentazione e l'Agricoltura (GFFA) 2022. FOTO: Janine Schmitz - photothek.deJanine Schmitz - photothek.de

68 Paesi firmano un accordo per la gestione sostenibile dei suoli

,
I ministri dell'Agricoltura riuniti a Berlino hanno sottoscritto un documento che chiede una protezione per i suoli e la loro biodiversità garantendo accesso equo ai terreni agricoli e investendo adeguate risorse per la ricerca.
La manioca è una componente chiave nella dieta di centinaia di milioni di persone in Asia, Africa e America Latina. Foto: Tadekwiki Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)Tadekwiki Attribution-ShareAlike 4.0 International (CC BY-SA 4.0)

Fosforo e liming fanno bene alla manioca e alla sicurezza alimentare

Gli interventi per ridurre l'acidità del terreno e incrementare la disponibilità di fosforo fanno crescere le rese delle colture di manioca. Uno degli elementi base della dieta di centinaia di milioni di persone
In Africa i tassi di deforestazione nelle aree gestite dalle comunità indigene sono più bassi di quelli registrati nelle aree protette sotto il controllo del governo. Foto: maxpixel.net CC0 Public Domain Free for commercial use Link referral required https://www.maxpixel.net/Group-Women-Girls-Indigenous-Masai-Women-Maasai-6719908maxpixel.net CC0 Public Domain Free for commercial use Link referral required https://www.maxpixel.net/Group-Women-Girls-Indigenous-Masai-Women-Maasai-6719908

“Le comunità indigene sono il baluardo più efficace contro la deforestazione”

Lo studio britannico: nelle zone sotto il controllo delle popolazioni native si registra fino al 26% di deforestazione in meno nel confronto con il resto delle distese tropicali. E in Africa i territori dei nativi fanno meglio delle aree protette
Il tè è prodotto in 25 nazioni diverse. La sua coltivazione in senso agroecologico consente di creare nuove opportunità di conservazione dell’ecosistema. Foto: kitbinan Pixabay License Libera per usi commerciali Attribuzione non richiestaPixabay License Libera per usi commerciali Attribuzione non richiesta

Il tè agroecologico? È un alleato della biodiversità

,
L'adozione di buone pratiche agricole nelle piantagioni di tè risulta determinante nella conservazione della varietà delle specie. Dai ricercatori indiani un monito a un settore che coinvolge 25 Paesi nel mondo
Un soldato della Guardia Nazionale a LaPlace, Louisiana: l’uragano Ida è stato il più costoso tra i disastri naturali del 2021 con i suoi 65 miliardi di dollari di danni. Foto: Louisiana National Guard Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)Louisiana National Guard Attribution 2.0 Generic (CC BY 2.0)

Clima, i 10 disastri naturali più gravi del 2021 sono costati 170 miliardi di danni

, , , , , , , , ,
Secondo le stime di Christian Aid i 10 disastri più gravi del 2021 sono costati 170 miliardi di dollari. Ma la conta totale viaggerebbe a quota 250. Sotto accusa le emissioni di CO2. Favorite anche dalla deforestazione
La deforestazione nell'area di Berau, nell'Indonesia orientale, contribuisce al rialzo delle temperature all'aumento delle morti per il caldo. Foto: Erin Myers Madeira/CIFOR Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)Erin Myers Madeira/CIFOR Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)

In Indonesia crescono i morti per deforestazione

Lo studio: l'aumento delle temperature favorito dalla deforestazione crea condizioni di lavoro sempre più pericolose facendo aumentare la mortalità. Occhi puntati sull'Indonesia
Le contaminazioni e l'inquinamento da plastica nei terreni sono anche maggiori di quelle che colpiscono mari e oceani.

Nei campi agricoli il problema plastica è maggiore che negli oceani

Dalla FAO il primo rapporto globale sull'uso della plastica nei sistemi agroalimentari. L'inquinamento è pervasivo, soprattutto in Asia. Le soluzioni ruotano attorno alle 6R: rifiuta, riprogetta, riduci, riutilizza, ricicla e recupera. Fondamentale anche investimenti nella ricerca di nuovi prodotti alternativi
Le foreste del Congo sono una delle principali riserve globali di carbonio irrecuperabile. Foto: Marie Frechon. Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)Marie Frechon. Attribution-NonCommercial-NoDerivs 2.0 Generic (CC BY-NC-ND 2.0)

Clima e foreste: la minaccia del carbonio irrecuperabile

Nel mondo ci sono almeno 139 miliardi di tonnellate di carbonio che una volta disperse non possono essere bilanciate in tempo utile. Fondamentale la tutela delle aree a rischio e delle comunità indigene