26 Aprile 2024

Living labs, a Roma un evento sulle opportunità di finanziamento

,
La locandina dell'evento NATI00NS del 13 maggio a Roma.

Appuntamento il 13 maggio. L’incontro, disponibile anche online, è stato organizzato dal progetto Horizon Europe NATI00NS e Re Soil Foundation. Obiettivo: sostenere le candidature nazionali ai bandi della Mission Soil Ue per costruire living labs e lighthouse farms

di Emanuele Isonio

 

Supportare enti ed organizzazioni a presentare candidature solide in risposta ai bandi emessi nell’ambito della Mission Soil dell’Unione europea. È l’obiettivo principale dell’evento nazionale “100 Living Lab e Lighthouse per la salute del suolo – opportunità di finanziamento 2024“. L’appuntamento è per il 13 maggio prossimo a Roma ma l’incontro sarà disponibile anche online. Ad organizzarlo, Trust-IT Services e Politecnico di Milano in collaborazione con altri partner istituzionali.

La struttura dell’incontro

Gli eventi nazionali, organizzati dal progetto Horizon Europe NATI00NS, puntano a promuovere la Missione dell’UE “A Soil Deal for Europe” in contesti nazionali e regionali, fornendo accesso a materiali e informazioni di qualità, stimolando le discussioni sulle migliori configurazioni di Living Lab per affrontare le specifiche esigenze sul suolo nei vari contesti locali, favorendo il matchmaking per i cluster interregionali. In definitiva, lo scopo è di supportare enti e organizzazioni regionali e nazionali a presentare domanda per i bandi della Commissione Europea sul tema “Living Labs per la salute del suolo”.

A tal fine, l’evento romano fornirà preziose lezioni apprese dalle call precedenti e dedicherà sessioni specifiche al networking e al pitching, facilitando la creazione di consorzi tra i partecipanti.

“Esploreremo il valore dei suoli e comprenderemo l’importanza dei modelli di gestione del territorio in tutti i settori e le scale (locale, regionale, nazionale, ecc.) per consentire il ripristino del suolo contribuendo nel contempo a raggiungere gli obiettivi di zero emissioni nette, produzione efficiente delle risorse, sistemi di consumo intelligenti e circolari” spiegano gli organizzatori in una nota. “Le sessioni sono progettate per coinvolgere i partecipanti di tutti i settori e illustrare i vantaggi dell’impegno nelle attività della Missione. I nostri esperti introdurranno il concetto di Living Labs e Lighthouses farms incentrati sulla salute del suolo, come previsto nel piano di attuazione della Missione”.

Modalità di partecipazione

La partecipazione all’evento è gratuita. Per registrarsi, è necessario compilare il modulo online. I partecipanti interessati sono anche invitati a registrarsi sulla piattaforma online dedicata al matchmaking, dove potranno quindi entrare in contatto con potenziali partner di tutti i paesi per costruire Living Lab e consorzi. Alcune domande in sede di registrazione contribuiranno a una ricerca che aiuterà a mappare gli interessi e le conoscenze delle parti interessate sui temi della salute del suolo e della distribuzione geografica dei partecipanti in tutta Europa.

Il progetto NATI00NS

NATI00NS è un progetto europeo finanziato nell’ambito del programma HORIZON-MISS-2021-SOIL-02. A coordinarlo è l’Università di Aarhus (Danimarca). Il suo obiettivo principale? Raggiungere e preparare gli stakeholder regionali e nazionali in tutta Europa a richiedere e implementare Living Labs per la salute del suolo. In questo modo, si punta a facilitare lo sviluppo della missione dell’UE “A Soil Deal for Europe”.

I partner del progetto NATI00NS.

I partner del progetto NATI00NS.

Il progetto fungerà quindi da “messaggero” della Mission Soil. Sensibilizzerà i diversi soggetti, fornendo accesso a materiali e informazioni per lo sviluppo del loro know how, stimolando le discussioni sulle migliori configurazioni di Living Labs per soddisfare le esigenze dei suoli nelle diverse aree e promuovendo l’incontro per cross-cluster regionali di Living Labs.

“NATI00NS faciliterà in particolare gli eventi di coinvolgimento nazionale in tutti i Paesi UE. Vogliamo creare consapevolezza degli obiettivi della Mission Soil e delle opportunità per il finanziamento dei Living Labs” spiega Niels Halberg, docente dell’Università di Aarhus e coordinatore del progetto NATI00NS.