VALLESINA BIO

Monsano (AN), Marche

Vallesina Bio è la prima in Italia al contempo Agricola, Innovativa e Benefit, questa giovane e dinamica impresa punta sulla multifunzionalità agricola, offrendo anche un’ampia gamma di colture biologiche prodotte e commercializzate (vendita diretta) con packaging plastic free e riconoscimento Qualità Marche per la massima tracciabilità del prodotto. Attivi nella ricerca, sostenibilità e nel sociale, con attivazione di vari progetti di integrazione e creazione di rete di produttori biologici locali. Read more

DESCRIZIONE DEI SUOLI
Le principali problematiche dei suoli aziendali riguardano la riduzione della sostanza organica, alti livelli di salinità e problematiche di gestione ed equilibrio delle proprietà del suolo. Più in generale guardando la regione Marche, secondo il modello RUSLE, si constata inoltre che il rischio d’erosione idrica dei suoli della regione non mostra una magnitudo del fenomeno così accentuata ma è, per contro, estesa sul territorio. Le problematiche maggiori si riscontrano nella fascia collinare dove l’uso del suolo risulta essere maggiormente agricolo. Per queste ragioni Vallesina Bio ha deciso di intraprendere un percorso di tutela e rigenerazione dei suoli attraverso l’utilizzo di buone pratiche in agricoltura.

BUONE PRATICHE

Vallesina Bio
Per operare un miglioramento delle condizioni dei suoli aziendali si effettuano prove con diverse tipologie di compost, fertilizzanti e con diverse tecniche di applicazione; ad esempio si utilizzano microseed e letame equino. Parte della sostanza organica impiegata è ottenuta tramite compostaggio della frazione organica e degli scarti aziendali, avviene quindi un utilizzo degli scarti prodotti, garantendo un ciclo chiuso interno all’azienda.
Per migliorare ancora i proprio risultati, l’azienda effettua inoltre la lombricoltura.

Allo scopo di aumentare il contenuto di carbonio organico dei loro suoli, un’altra prova sperimentale messa in campo dall’azienda consiste nell’apportare biochar al suolo ed effettuare delle coperture del terreno ad aggiunta di biochar con teli pacciamanti. Per mantenere il suolo coperto, dove non vengono effettuate prove, si servono di pacciamature biodegradabili ed organiche, ottenute tramite triturazione di scarti vegetali e di potature prodotti in azienda.
L’apporto di questi ammendanti consente il miglioramento delle caratteristiche fisiche e chimiche del suolo, andando a migliorare la struttura degli aggregati, la porosità, la disponibilità dei nutrienti disponibili ed in generale il contenuto di sostanza organica (con un aumento verificato dall’azienda di +1-1.5%)

Vallesina Bio Vallesina Bio
Per risolvere le problematiche di gestione del terreno, ridurre gli impatti ambientali dell’azienda e migliorarne microflora e microfauna del suolo così che se ne migliori la struttura, si ricorre alla minima lavorazione: le uniche operazioni che svolgono sul terreno sono un’estirpatura a 10-15 cm, passaggio con erpice a dischi, rotante e vibro, infine per la semina ricorrono a macchinari di precisione.

Vallesina Bio
Per quanto riguarda le colture di copertura, preferiscono impostare la rotazione dando valore alla ricrescita di seme caduto di leguminose (favino), preferito al mix classico da sovescio. Grazie a Conapi e Coprob sono stati testati anche mix speciali pluriennali da apicoltura per le fasce di rispetto del biologico. Partecipazione al progetto INCREASE riguardante i fagioli e valorizzazione delle popolazioni evolutive Ceccarelli ed Evoldur per la riproduzione del seme.

Vallesina Bio è una realtà che si occupa dell’ambiente a 360 gradi, portando avanti la gestione del territorio attraverso la propria agricoltura e la realizzazione di una fattoria didattica, con la lavorazione dei campi e preoccupandosi dell’ambiente da un punto di vista sociale; Vallesina Bio ha infatti intrapreso un percorso di lavoro con ragazzi e ragazze disabili, strutturando progetti laboratoriale e lavorativi.